[...]   io che non sono come avrei dovuto essere...

e considero ciò un privilegio...

...proprio come Te

che tanto mi rassomigli...

...anch'io sono sangue di questa terra ripudiata

e sgorgo copioso dalla sua ferita

ancora priva di un dolore autentico

perché troppo recente

e pura

e incontaminata...

...anch'io mi oppongo al grigio massivo dell'orizzonte standard...

amami te ne prego

amami

...e se non puoi amarmi...

allora...vattene

e profondamente

...odiami !!! [...]